Nel viaggio (acrilico su tela 80×60)

…tutti i pensieri che viaggiano nella mente in particolari momenti e catturati senza pensare,lasciando che si tracciassero sul foglio da soli…il nero dello sfondo rappresenta l’anima, ma non vuole dire un’anima nera bensì immensa che fà da sfondo a questo viaggio tormentato…

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Toutes les pensées qui voyagent dans l’esprit en moments spéciaux et capturé sans pensare,lasciando qu’ils les traçassent tout seul sur la feuille;  le noir du fond représente l’âme, mais il ne veut pas dire une âme noire mais immense que fà de fond à ce voyage tourmenté.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Todos los pensamientos que viajan en la mente en particulares momentos y capturados sin pensare,lasciando que se trazaran solo sobre la hoja, el negro del fondo representa el alma, pero no quiere decir un alma negra sino inmensa que fà de fondo a este viaje atormentado.

————————————————–

Commenti degli internauti su questo quadro raccolti da Fb:

Ho abbinato alcune frasi significative di Bruce Chatwin a questo dipinto e ne ho raccolto le impressioni.

Adriana ScanferlaMolto bello e intenso Michele, quel delizioso fiore al centro sembra indicare un progetto d’approdo…

Liliana Guarinobello…il dado blu simbolico del “fato” che annida nella nostra mente dal quale siamo inconsapevoli…un bacio de Buonissimo Anno Michele!!!
Giovanni Cesariosulla vasta anima silenziosa emergono i grafemi dell’ignoto
Cristina Bellanti  ‎…mi soffermo…perchè mi ha colpito il modo di come rappresenti l’anima definendola “immensa”…un anima immensa è come non avere limiti…un anima che accoglie…tutto…e a questo punto il viaggio non ha più motivo di essere tormentato… perchè giunge a termine sentendo il bisogno di un connubio amorevole con quest’anima che gli offre l’immensità…e a questo punto il nulla scompare per dar spazio al reale……un bacio grazie
Bruno Esposito l’uomo che si veste d’infinito..in segni e cromatismi accurati…il suo risvolto..messo in chiara visione..da un ‘arte..a volte tronfia..o masochistica…belli i tuoi abissi d’arte..

Marina Rosaneroma anche il solo sognare e programmare un viaggio è stimolante ! io credo di essere nata… in partenza !Grazie Mik

Roberto Lo PrestiIl viaggio fa dimenticar dei malanni, è rinascita dello spirito ,bellezza emotiva,affettiva di dinamiche evolutive sempre pur in una galleria buia…! Lo sguardo scruta, riflette ,detta all’anima semplice ,le striate ed amorfe dimensioni di lotta e di poca quiete. Nell’oscuro centrale ,cerchiamo con occhi attenti la speranza che si muove attonro alla rosa centrale rossa.
Gabriele Prignano Interessantissimo e affascinante. Grazie, caro Michele!
 Ute Margaret SaineBellissimo dipinto, Michele, ne sono commossa, anche della citazione: Chatwin e dei miei autori prediletti! Buon Anno, molta creativita’!
Marcello Lualdi Inutile dirti Michele che l’arte quella vera risulta essere il cordone ombelicale che ci unisce al mistero che la donò ” infatti tutte le religioni ne fecero uso per una presenza spesso insulsa ” per una crescita interiore dell’umanità eppure alcune volte diventò per quelli più fragili una morte prematura oppure una sindrome come quella di Stendhal…

Medea MirzashviliLa ringrazio molto Michelle. Hai una grande capacità e Talant, la tua visione mi affascina sempre.

Angela Ragusa immagino questo quadro come il sogno di Ulisse….e dall’anima che emergono quelle figure fluttuanti, ondeggianti, volanti….ora uccelli, ora sirene, ora fiori, ora piante, ora danzatrici stilizzate,ora alghe ondeggianti…un mondo onirico dove l anima apre a nuove visioni così come la vita apre a nuove strade e a nuovi viaggi…grazie
Michele Sabatino
Copyright © 2009
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Annunci

4 Comments

  1. vorrei dirti a cosa questa pittura mi ha fatto pensare …

    Bahnhofstrasse

    Occhi che irridono mi segnano la strada
    che percorro al cadere del giorno,
    grigia strada i cui violetti segnali sono
    stella d’incontro e stella dell’addio.

    Maligna stella! Stella di dolore!
    Ardita gioventù più non ritorna
    né a conoscere impara il vecchio cuore
    i segni che m’irridono se vado.

    James Joyce

    …sono veramente contento di averti dato queste emozioni,è il mio fine ultimo e mi compiaccio di averti tra i miei estimatori.
    Michele

    Mi piace

  2. Ciao Roberto, io penso che il nero non significa necessariamente che un’anima sia nera; in fondo è un non-colore e dà una sensazione di calma immutabile…io cerco di descrivere tutto quello che avviene attorno a quest’anima che fa da fondo,sono una sorta di paesaggi in movimento che si antepongono ad un'”alma” immutabile e costante .
    La saluto con molta simpatia.
    Michele

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...