Estensioni (acrilico su tela 120×60)

Commenti degli internauti su quest’opera raccolti da Fb:

Marina Rosanero sembra che tu abbia legato la tua anima alle piccole cose Il dipinto sembra manifestare la forza di uomo! Grazie Michele

Anna Carlomagno ORO…in ogni senso!!!

Patrizia Falconetti QUESTO E’ ASSOLUTAMENTE MERAVIGLIOSO. GRAZIE ♥

Liliana Guarino pieno di significati e interpretazioni personali…è una delle piu belle opere! grazie!

Nunzia Zambardi Michele…non credo che in un artista esista un’opera più bella di un’altra,in tutte c’è un segno che è frutto della sua sensibilità ed espressione….tocca a noi saperlo cogliere…Grazie per la bella poesia!!!

Anna Valeri ‎..quasi come tagli sottili che lacerano la tela…

Adriana Scanferla Sprigiona energia …è come se al centro della tela avvenisse una deflagrazione calibrata..Bello!!

Medea Mirzashvili Grazie Michele.Ritratto molto raro. Io sono onorato per sapere la Sua Arte.

Michele Sabatino
Copyright © 2009
TUTTI I DIRITTI RISERVATI

…da troppo tempo (acrilico su tela 50×60)

                                                                                  Collezione privata

Visione di Napoli e della sua realtà
dove c’è poco da scherzare e molto da fare perchè
da troppo tempo si spara
si suda
si pensa ai soldi
e non è la Napoli che vorremmo
ma è violenta
e non era il caso di essere buonista
ma dire
denunciare
questo
da un napoletano che ha lasciato la sua terra
perchè non c’è lavoro
ma che ama Napoli
i napoletani
il luogo
e ci vorrebbe tornare.
————————————-
In questo quadro ci sono gli accenni dei colori del cielo
del vesuvio
del mare
e del prato
ma poi sbiadiscono
perchè
non sono fruibili
proprio come è a Napoli
anche pulcinella è grigio
e la sua pelle sbiadita…

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Vision de Naples et de sa réalité

où il y a peu à plaisanter et très à faire parce que

depuis trop de temps on les tire

on il sue

il pense à l’argent

et il n’est pas le Naples qui voudrions

mais il est violente

et ce n’était pas le cas d’être « buonista «

mais dire

dénoncer

celui-ci

d’un Napolitain qu’il a laissé sa terre

parce qu’il y n’a pas travail

mais que Naples

aime les Napolitains

l’endroit

et il voudrait revenir nous.

Dans ce tableau il y a les signes des couleurs du ciel

du Vesuvio

de la mer et

du pré mais puis ils décolorent

parce

que justement ils ne sont pas disponibles

comme il est à Naples

aussi Polichinelle il est gris

et sa peau décolorée…

…………………………………………………………………………………………………………………………………………….

Commenti degli internauti su quest’opera da Facebook:

Roberto Lo Presti Potremmo chiamarlo pur : ”l ‘oro di Napoli”

Sergio Russo Miche’ sono sicuro che la mia…la nostra Napoli tornera’ ad essere lo splendore di un tempo…deve tornare….

Mario Midulla Napoli è un patrimonio di tutti ed il tempo le renderà giustizia…bravo Michele, la tela rende tristemente l’idea di una città in “ginocchio”…

Silvana Passanante Un Pulcinella grigio,come dici tu nella tua nota…ci porta a riflettere molto!6 un vero artista,dall’ animo molto sensibile…ogni opera,1riflessione profonda sul malassere civile…grazie sempre ♥

Marina Rosanero ma guarda che genialità!…che accostamenti!!! tanti elementi pittorici essenziali che ci danno l’idea del senso di precarietà !Napoli …povera Napoli!…e poveri noi(sono siciliana e capico, capisco e capisco lo sfogo)Grazie Michele

Carmela Francia Come evolvere dai luoghi comuni…bravo…

Patrizia Falconetti Grazie Michele :)) un’immagine molto suggestiva ed efficace…

Silla Campanini Hai ragione, Napoli e’ stupenda ed e’ il tuo paese…Speriamo…Grazie Michele a presto

Angela Dattilo Intenso desiderio dimostrato ampiamente da immagine e parole…

Michele Sabatino
Copyright © 2009
TUTTI I DIRITTI RISERVATI

Nel viaggio (acrilico su tela 80×60)

…tutti i pensieri che viaggiano nella mente in particolari momenti e catturati senza pensare,lasciando che si tracciassero sul foglio da soli…il nero dello sfondo rappresenta l’anima, ma non vuole dire un’anima nera bensì immensa che fà da sfondo a questo viaggio tormentato…

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Toutes les pensées qui voyagent dans l’esprit en moments spéciaux et capturé sans pensare,lasciando qu’ils les traçassent tout seul sur la feuille;  le noir du fond représente l’âme, mais il ne veut pas dire une âme noire mais immense que fà de fond à ce voyage tourmenté.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Todos los pensamientos que viajan en la mente en particulares momentos y capturados sin pensare,lasciando que se trazaran solo sobre la hoja, el negro del fondo representa el alma, pero no quiere decir un alma negra sino inmensa que fà de fondo a este viaje atormentado.

————————————————–

Commenti degli internauti su questo quadro raccolti da Fb:

Ho abbinato alcune frasi significative di Bruce Chatwin a questo dipinto e ne ho raccolto le impressioni.

Adriana ScanferlaMolto bello e intenso Michele, quel delizioso fiore al centro sembra indicare un progetto d’approdo…

Liliana Guarinobello…il dado blu simbolico del “fato” che annida nella nostra mente dal quale siamo inconsapevoli…un bacio de Buonissimo Anno Michele!!!
Giovanni Cesariosulla vasta anima silenziosa emergono i grafemi dell’ignoto
Cristina Bellanti  ‎…mi soffermo…perchè mi ha colpito il modo di come rappresenti l’anima definendola “immensa”…un anima immensa è come non avere limiti…un anima che accoglie…tutto…e a questo punto il viaggio non ha più motivo di essere tormentato… perchè giunge a termine sentendo il bisogno di un connubio amorevole con quest’anima che gli offre l’immensità…e a questo punto il nulla scompare per dar spazio al reale……un bacio grazie
Bruno Esposito l’uomo che si veste d’infinito..in segni e cromatismi accurati…il suo risvolto..messo in chiara visione..da un ‘arte..a volte tronfia..o masochistica…belli i tuoi abissi d’arte..

Marina Rosaneroma anche il solo sognare e programmare un viaggio è stimolante ! io credo di essere nata… in partenza !Grazie Mik

Roberto Lo PrestiIl viaggio fa dimenticar dei malanni, è rinascita dello spirito ,bellezza emotiva,affettiva di dinamiche evolutive sempre pur in una galleria buia…! Lo sguardo scruta, riflette ,detta all’anima semplice ,le striate ed amorfe dimensioni di lotta e di poca quiete. Nell’oscuro centrale ,cerchiamo con occhi attenti la speranza che si muove attonro alla rosa centrale rossa.
Gabriele Prignano Interessantissimo e affascinante. Grazie, caro Michele!
 Ute Margaret SaineBellissimo dipinto, Michele, ne sono commossa, anche della citazione: Chatwin e dei miei autori prediletti! Buon Anno, molta creativita’!
Marcello Lualdi Inutile dirti Michele che l’arte quella vera risulta essere il cordone ombelicale che ci unisce al mistero che la donò ” infatti tutte le religioni ne fecero uso per una presenza spesso insulsa ” per una crescita interiore dell’umanità eppure alcune volte diventò per quelli più fragili una morte prematura oppure una sindrome come quella di Stendhal…

Medea MirzashviliLa ringrazio molto Michelle. Hai una grande capacità e Talant, la tua visione mi affascina sempre.

Angela Ragusa immagino questo quadro come il sogno di Ulisse….e dall’anima che emergono quelle figure fluttuanti, ondeggianti, volanti….ora uccelli, ora sirene, ora fiori, ora piante, ora danzatrici stilizzate,ora alghe ondeggianti…un mondo onirico dove l anima apre a nuove visioni così come la vita apre a nuove strade e a nuovi viaggi…grazie
Michele Sabatino
Copyright © 2009
TUTTI I DIRITTI RISERVATI