“Graghi III” (acrilico su tela 60×20)

                                                                         Collezione privata

Immagini antiche dai colori caldi ritrovate come i graffiti sulle pareti della coscienza rappresentano le tracce di percorsi irreali ed invisibili trasformatesi in segni pittorici.

°°°°°°°

Images anciennes retrouvées par les couleurs chaudes comme les graffiti sur les murs de la conscience représentent les traces de parcours irréels et invisibles que se transformées en signes picturaux.

°°°°°°°

Imágenes antiguas de los colores calientes hallados como los grafitos sobre las paredes de la conciencia representan las huellas de recorridos irreales e invisibles transformados él en señales pictóricas.

*************************

Queste sono le riflessioni del critico d’arte Claudio Giordano: “opera curata e accurata in ogni dettaglio trasmette all’osservatore angoscia e phatos lasciandone attonita la compresione.Un universo di draghi mitologici che abitano nello stomaco dell’artista facendo muovere il suo pennello, dettandone i contotorni e i particolari; ma dall’inconcio spunta un fuoritema:un sole con la dentatura esposta in un sorriso come una creatura che lo abbia molto amato e combattuto i draghi.Ottimo lavoro. C.G.”

Commenti degli internauti su questo quadro raccolti da Facebook:

Antonella Palermo Sinceri complimenti per la tua arte e grazie di ♥ per la condivisione! Serena giornata. Un saluto dalla Siicilia.

Antonio Sambataro grazie come sempre Michele!!! è sempre un piacere immergersi nel tuo universo cromatico

Antonio de Curtis ‎… paure ? … nel tuo lungo percorso ? … però domina al centro il sole che ride …
(…forse …)
Un grazie ed un saluto !

Djyne Lama damage is small

Carlos Charcape REALLY GOOD!!!

Juergen RothThis is beautiful Yantje!

Yantje Maruanaya Michele, thanks for the great work. I love it. Juergen, I agree with you 100%.

Guglielmo Donzella Fantastica particolare complimenti

Táňa Rezková Very original paint, excellent work-congratulations Michele Sabatino!!!♥

Antonio PirozziMichele hai un grande talento!

Antonio Sbrizzi Grazie per il tag…..Un gioco cromatico straordinario
Bruno Esposito godi di piena libertà d’espressione..SIMBOLART..SEI FORTE
Carol Artego bello , stile inconfondibile…
Catello SolimeneSONO ORGOGLIOSO DI CONOSCERE UN ARTISTA COME TE SEI GRANDE

Costanza Bolignaricolori spettacolari, come sempre……….grande!!!
Cristina Bellanti ‎…come creare un ponte tra il visibile e l’invisibile….per scoprire ciò che c’è di più reale…..
Claudine CunibertJ’adoooorrrrreeeee…les couleurs sont superbes…très bon choix…magnifique…félicitations Michele….bizzz

Evgeniya Surikova Un quadro molto misterioso, Michele … Molto attivo, cifrato, ma c’è un desiderio di vivere e sopravvivere … La lotta per la vita, forse …
Gabriele Prignano Colori vivaci e fantasiose forme che raccontano una lunga storia. Dipinto molto bello e interessante. Grazie, Michele!
Gilda Massari talento esplosivo che ha saputo coniugare il sapore dell’esperienza preistorica con il dinamismo e la fluidità dell’arte contemporanea…grande impatto…grazie di ♥ Michele…
Katia Mangano Wellington Intriguing…..
Luigi Muccitelli Caro Sabatino, la tua pittura indubbiamente si presta a gusto e interpretazione personale, anche se di difficile decifrazione di messaggio come lo sono, appunto, tutti i primordiali graffiti dall’epoca fenicia agli ancora esistenti aborigen…i di tutto il mondo. Dal punto di vista decorativo tu come architetto sai dove e come collocare i pannelli. Per me ogni opera artistica deve esprimere unicità creatività geniale, colori e luci che avvincono l’anima senza bisogno di parole…Tanti auguri e cordiali saluti, Luigi…Elisabetta Marenghi Difficile da interpretare, sono d’accordo con Luigi, ma affascinante da guardare ed interpretare ognuno a modo suo, penso…secondo la propria realta’ e sensibilita’…
Mariapia Brunelleso Quando l’arte è poesia di suggestioni….
Marina Rosanero i tuoi dipinti hanno la capacità di risvegliare ricordi …a me è venuto in mente,prima ippocrate che riteneva che le malattie avessero forma di animale (il granchio era un’ulcera)…e poi questa favolaIL GRANCHIO E LA VOLPE di Esopo
Quel giorno un paffuto granchio arancione, era proprio di ottimo umore. Se ne andava passeggiando allegramente per la spiaggia riscaldata dal sole, canticchiando la sua canzoncina preferita, una vecchia serenata imparata chissà dove. Egli si vantava spesso con gli altri abitanti del mare, della sua capacità di poter vivere tranquillamente sia dentro che fuori dall’acqua. E quelli, senza nascondere un pizzico d’invidia, lo osservavano camminare tranquillamente sulla terraferma. Ogni volta però, il buon granchio riportava ai suoi amici pesci un grazioso ricordino delle sue escursioni. Ma quel mattino egli non ne voleva proprio sapere di rientrare in acqua. Il cielo era tanto limpido e sereno da attirare l’ammirazione anche dei più indifferenti. Per questo il granchietto continuò la sua lunga passeggiata.
Nello stesso giorno, una giovane volpe insoddisfatta per la scarsità del suo pranzo quotidiano, si aggirava affamata per la spiaggia in cerca di qualcosa da mettere sotto i denti. Camminava molto arrabbiata con se stessa per l’incapacità dimostrata a procurarsi del cibo quando vide, quasi per caso, l’ignaro granchio fermo sulla sabbia a contemplare il paesaggio.
La volpe gli si avvicinò curiosa e con un balzo gli piombò proprio davanti. Il povero granchio si prese uno di quegli spaventi memorabili che rimangono bene impressi nei nostri ricordi per tuffa la vita e, cercando di indietreggiare si riparò con le zampine.
La volpe era decisa e pronta a mangiarselo in un sol boccone pur non sapendo bene di che animale si trattasse. Fortunatamente il granchio, riavutosi dalla paura, riuscì a respingere il suo nemico sfoderandogli le sue terribili tenaglie e pungendogli il muso. Dopo la fuga della volpe sconfitta, il granchio si tuffò in acqua e andò a raccontare la sua brutta avventura agli amici spiegando quanto fosse più sicuro vivere nel mare.
Le persone che affrontano situazione nuove senza averne l’esatta conoscenza finiscono sempre nei guai…volevo aggiungere che è un dipinto fantastico! Grazie Michele !
MariaTeresa Dionisio mi riconduce al mare
Medea Mirzashvili Grazie mille Michele. Si percieve l’anima ad un livello elevato. La tua arte può essere una medicina per l’anima.
Paf Pittrice i graffiti sulle pareti della nostra coscienza! E’ profondo ciò che scrivi e dipingi, e soltanto una grandezza d’animo come il tuo può leggere.

Nunzia Zambardi ‎….hanno il profumo di tempi lontani racchiusi nella nostra coscienza…invisibili presenze che,attraverso il colore,affiorano alla realtà……molto belli….ciao Michele.
Paola Maria Leonardi inincantevole ….grazie di cuore ….un abbraccio ♥
Restivo CalogeroBellissimo quadro e tanti complimenti ed auguri di raggiungimento di sempre maggiori vette. Grazie per l’attenzione.

Pina Franzese grazie Michele è molto significativo!!! con l’augurio ke i nostri percorsi ideali possano un giorno realizzarsi… *-*
Roberto Lo Presti I draghi sono stati sempre lo spauracchio dei bimbi…!Tuttavia son segno di forza e di lotta da vincere in ogni modo.Quanti draghi e dragoni son presenti nella nostra difficile strada pietrosa…!- Nell’immaginario ci troviamo accanto e sicuramente siamo feroci come essi…,così ben riportati in seguenze colorate e in dinamiche branchiali complesse, le bocche immense aperte mostrano grossi canini…-Nel subconscio lottiamo con i pensieri legati ai gangli e terminazioni nervose che per certi versi son lo specchio ed assecondano i segni dell’ opera.
Svetlana Mazur complimenti 🙂 anche se questi graghi non appartengono alle immagini sulle pareti della mia coscienza, complimenti per il lavoro. Mi porta un senso di pesantezza malgrado che i colori scelti dovrebberò alleggerire l’impatto con i dragoncelli a denti scoperti pronti a dare un morso mortale.
Teresa LoguercioORIGINALE E BELLISSIMA L’IDEA… EVOLUZIONE VIVACE ED INTIMA ESPRESSA NEI COLORI…. è SEMPRE UN GRANDE PIACERE ESSERNE RESA PARTECIPE……COMPLIMENTIMICHELE… I TUOI PENNELLI HANNO UN’ANIMA INDEFINITA E RICCA CHE SI ESPRIME IN ARMONIA….. :0))

Ute Margaret Saine Molto poetico il dipinto, mi piace l’idea dei graffiti sulle pareti della coscienza e della citta’. E’ la parete di Platone? ;=} Grazie Michele, un abbraccio.
Silvia Panico Michele sei un grande artista, grazie!!!
Nikita Fujikobeth Gray Haring J’aime tes regards pour l’Art… Certaine-Ment ^_^… ! Michele Sabatino…Merci
” (Ma chambre n’est pas un bordel, je suis un Artiste”… c’est génial ! )

Philippe Weiss merveilleux toutes ces couleurs…
Francisco Dominguez Gracias Michele, por compartir conmigo esta estupenda pintura de vos. Me atrae de sobremanera la interpretacion simbolica que se le atribuye a la manifestacion pictorica. No se pudo haber escogido mejor comparacion analogica, como la de lo…s grafitos sobre las paredes de la conciencia, que representan de alguna manera las huellas de recorridos irreales e invisibles. Me gusta por ello el elemento conceptual muy intelectual usado, para esta expresion pictorica
Ai Da Beautifull! Is it say a special story? I feel there is a fable behind it…
Grethe Poudyal ††††††††††††††††††††††††††††††††(¯`v´¯) H B D
`·.¸.·´
☻/
/▌
//
..
Michele Sabatino
Copyright © 2012
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...