“Graghi IV” – (acrilico su tela 60×20)

                                                                                  Collezione privata

La rappresentazione pittorica di “Graghi IV” è caratterizzata da una continua e personale ricerca semiologica che comporta  il rilascio di  forme in tensione tra di loro dovute ad un transfert emozionale che si stabilisce tra pittore e tela e dunque un dialogo intenso e “tranchant” che inoltre prevede  all’interno dei segni delle composizioni  sequenziali cromatiche sfondate da un blu profondo, simbolo forte di devozione verso la pittura animistica.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

La représentation picturale de “Graghi IV” est caractérisé par une recherche continue et personnelle sémiologique qui implique la libération des formes de la tension entre eux en raison d’une transfert affectif qui se déroule entre le peintre et la toile, et donc une soutenue et “tranchante” qui fournit également des compositions dans les signes de séquentielle défoncé par une couleur d’un bleu profond, symbole fort de la dévotion à la peinture animiste.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

La representación gráfica de “Graghi IV” se caracteriza por una continua investigación semiológica y personales que implica la liberación de las formas en tensión entre ellos debido a una transferencia emocional que tiene lugar entre el pintor y el lienzo, y que por tanto, una sostenida y “mordaz” también proporciona composiciones dentro de los signos de la secuencia aplastados por un color azul profundo, fuerte símbolo de la devoción a la pintura animista.

  °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

Nel quarto dipinto della serie Graghi l’artista Sabatino crea e trasforma con delle cromìe intense e decise questi fantasmi, la cui materia è costituita da paure ancestrali, facendole diventare creature autonome che vivono di vita propria. Nel primo Graghi i colori erano tenui sfumanti dal grigio all’azzurro: in “Graghi IV” il colore si impone e contende la supremazia alla semantica. Volendo citare Paul Klee :”Il colore mi possiede,non ho bisogno di tentare di afferrarlo. Mi possiede per sempre, lo sento. Questo e’ il senso dell’ora felice:io e il colore siamo tutt’uno. Sono pittore”. Ed e’ con questa consapevolezza piena che Sabatino affronta questa quarta tela:dando ai Graghi occhi per vedere, orecchie per ascoltare, tentacoli per avviluppare in un transfert pittorico ed emotivo che rende l’artista e l’osservatore libero dai Graghi stessi. Mi piace concludere questa riflessione con un’altra citazione di Klee che Sabatino riporta prepotentemente alla mente:”L’arte non riproduce cio’ che e’ visibile,ma rende visibile cio’ che non sempre lo e'”.

Questi i commenti degli internauti relativi a questo quadro raccolti da Facebook:

Francisco Dominguez Michele te doy al gracias por haberme incluido en esta obra que has etiquetado. Me parece una obra magnifica por el desarrollo de sus estructuras tan elaboradad en grupos (clusters) que seguramente cuentan con un simbolismo exprofeso. Me gusta el fondo que predomina al fondo (background) y por supuesto las figuras principales en grupos (foregound). Como dices tu caen dentro del genero de la pintura animista. Cada grupo, como tu lo afirmas dentro de los propios signos hay como subdivisiones que cobran vida o forma, independiente, de la que a su vez, forman los propios cadena simbolos. Un concepto por demas de vanguardia, con una personalidad, bien definida. Gracias Michele, por compartir, y te ruego me sigas compartiendo tu obra, por que me enriquece y me apaciona. Gracias una vez mas

Magal Rocha Belíssimas formas ,cores ,movimentos e luz….obrigada querida e linda amiga Michele Sabatino…♥
Adriana Scanferla SPLENDIDO!
Spazio, materia compatta
immagine fusa e cristallizzata
su sfondo Blu inglobante.
Di più e più blu, predomina
profondo blu malinconia.
Anna BorellaGrandi sinuosi dragoni che si muovono in quel profondo blu di cielo e mare che è dentro ognuno di noi.. grazie michele
Annastella BertéComplimenti Michele, per il tema .l’aspetto cromatico che da spazio all’immaginazione e al tuo stile ormai inconfondibile.
Francesco Nigriè bellissimo.. l’avevo visto qualche ora fa sulla bacheca di un’amica.. mi ispira la paura (a destra) della passione (a sinistra).. a pelle.. sei un grande Michele 🙂
Angela Ragusala tua pittura è riconoscibile….un “sabatino” è questo….originali i tuoi grachi.
Fonzo Pepe Sei un grande Michele…!
Antonella Palermo Complimenti per questa bellissima composizione cromatica nei toni del blu! Ti ringrazio ed auguro di cuore buona serata a te e a tutti
Bruno Esposito Sembrano scie di vapore collegate…disegnate da aeroplani d’alta quota, per sondare perturbazioni meteorologiche…a seconda dell’umore!!! Ne offri segni e colori…sul fondo azzurro.
Calogero Catania Mentri in altrt tue opere mi sono immerso in emozioni profonde e significative, devo riconoscere che questa mi lascia un poco indifferente..,. sicuramente è la mia impreperazione alla percezione di significati ancestrali… perdonami… mi rifarò alla prossima tela. Ti abbraccio.
Giovanna Barnoffi mi piace molto , complimenti! io dipingo e quando penso ” vorrei averlo fatto io” vuol dire che mi piace molto
Mario Giuliani Arte Bella gamma cromatica, bellissima composizione i miei più sinceri complimenti.ciao
Luca CeccarelliDraghi volanti o Uomini volanti….Donne sensuali e forti….Immerse ne lblu della vita! Così l’ho visto. Bello!

Lucia Di Marco ‎…anche lotta tra il bene e il male!!! Meraviglioso! Grazie Michele!
Roberto Lo PrestiAnalisi complessa di sensazioni che chiedono tempo e spazio per assecondarne altre più fluide e libere in una dimensione di sereno equilibrio, aperte,disinvolte,positivamente generose …allla ricerca di riflessi corposi sensazionali e ben duraturi.

Roberta StelviMichele Sabatino. Amo tutto di te, la tua sensibilità, la tua arte.Grazie mille.
Paf Pittrice transfert emozionale che si stabilisce tra pittore e tela. Vero!!! Bellissima opera…

DAMMI FORME
PLASMATE
DA OGNI
PASSIONE
… ANIMA D’ARTE
MIA DEVOZIONE
MIA SCHIAVITU’
 Luna Nel Vento lingue di fuoco lasciano intendere i draghi che “vi sono dietro le quinte”
Luna Nel Vento Belli i tuoi dipinti.
La cosa che mi “affascina” è il fatto che all’interno di uno stesso dipinto ve ne sono altri cento.
Se si estrapolano porzioni, di forma e misura relativamente diversi, ognuna di queste contiene un “senso”.
Oserei dire che ogni tuo dipinto è polisemantico.
Complimenti!
Michele Sabatino
Copyright © 2012
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Annunci

“Graghi III” (acrilico su tela 60×20)

                                                                         Collezione privata

Immagini antiche dai colori caldi ritrovate come i graffiti sulle pareti della coscienza rappresentano le tracce di percorsi irreali ed invisibili trasformatesi in segni pittorici.

°°°°°°°

Images anciennes retrouvées par les couleurs chaudes comme les graffiti sur les murs de la conscience représentent les traces de parcours irréels et invisibles que se transformées en signes picturaux.

°°°°°°°

Imágenes antiguas de los colores calientes hallados como los grafitos sobre las paredes de la conciencia representan las huellas de recorridos irreales e invisibles transformados él en señales pictóricas.

*************************

Queste sono le riflessioni del critico d’arte Claudio Giordano: “opera curata e accurata in ogni dettaglio trasmette all’osservatore angoscia e phatos lasciandone attonita la compresione.Un universo di draghi mitologici che abitano nello stomaco dell’artista facendo muovere il suo pennello, dettandone i contotorni e i particolari; ma dall’inconcio spunta un fuoritema:un sole con la dentatura esposta in un sorriso come una creatura che lo abbia molto amato e combattuto i draghi.Ottimo lavoro. C.G.”

Commenti degli internauti su questo quadro raccolti da Facebook:

Antonella Palermo Sinceri complimenti per la tua arte e grazie di ♥ per la condivisione! Serena giornata. Un saluto dalla Siicilia.

Antonio Sambataro grazie come sempre Michele!!! è sempre un piacere immergersi nel tuo universo cromatico

Antonio de Curtis ‎… paure ? … nel tuo lungo percorso ? … però domina al centro il sole che ride …
(…forse …)
Un grazie ed un saluto !

Djyne Lama damage is small

Carlos Charcape REALLY GOOD!!!

Juergen RothThis is beautiful Yantje!

Yantje Maruanaya Michele, thanks for the great work. I love it. Juergen, I agree with you 100%.

Guglielmo Donzella Fantastica particolare complimenti

Táňa Rezková Very original paint, excellent work-congratulations Michele Sabatino!!!♥

Antonio PirozziMichele hai un grande talento!

Antonio Sbrizzi Grazie per il tag…..Un gioco cromatico straordinario
Bruno Esposito godi di piena libertà d’espressione..SIMBOLART..SEI FORTE
Carol Artego bello , stile inconfondibile…
Catello SolimeneSONO ORGOGLIOSO DI CONOSCERE UN ARTISTA COME TE SEI GRANDE

Costanza Bolignaricolori spettacolari, come sempre……….grande!!!
Cristina Bellanti ‎…come creare un ponte tra il visibile e l’invisibile….per scoprire ciò che c’è di più reale…..
Claudine CunibertJ’adoooorrrrreeeee…les couleurs sont superbes…très bon choix…magnifique…félicitations Michele….bizzz

Evgeniya Surikova Un quadro molto misterioso, Michele … Molto attivo, cifrato, ma c’è un desiderio di vivere e sopravvivere … La lotta per la vita, forse …
Gabriele Prignano Colori vivaci e fantasiose forme che raccontano una lunga storia. Dipinto molto bello e interessante. Grazie, Michele!
Gilda Massari talento esplosivo che ha saputo coniugare il sapore dell’esperienza preistorica con il dinamismo e la fluidità dell’arte contemporanea…grande impatto…grazie di ♥ Michele…
Katia Mangano Wellington Intriguing…..
Luigi Muccitelli Caro Sabatino, la tua pittura indubbiamente si presta a gusto e interpretazione personale, anche se di difficile decifrazione di messaggio come lo sono, appunto, tutti i primordiali graffiti dall’epoca fenicia agli ancora esistenti aborigen…i di tutto il mondo. Dal punto di vista decorativo tu come architetto sai dove e come collocare i pannelli. Per me ogni opera artistica deve esprimere unicità creatività geniale, colori e luci che avvincono l’anima senza bisogno di parole…Tanti auguri e cordiali saluti, Luigi…Elisabetta Marenghi Difficile da interpretare, sono d’accordo con Luigi, ma affascinante da guardare ed interpretare ognuno a modo suo, penso…secondo la propria realta’ e sensibilita’…
Mariapia Brunelleso Quando l’arte è poesia di suggestioni….
Marina Rosanero i tuoi dipinti hanno la capacità di risvegliare ricordi …a me è venuto in mente,prima ippocrate che riteneva che le malattie avessero forma di animale (il granchio era un’ulcera)…e poi questa favolaIL GRANCHIO E LA VOLPE di Esopo
Quel giorno un paffuto granchio arancione, era proprio di ottimo umore. Se ne andava passeggiando allegramente per la spiaggia riscaldata dal sole, canticchiando la sua canzoncina preferita, una vecchia serenata imparata chissà dove. Egli si vantava spesso con gli altri abitanti del mare, della sua capacità di poter vivere tranquillamente sia dentro che fuori dall’acqua. E quelli, senza nascondere un pizzico d’invidia, lo osservavano camminare tranquillamente sulla terraferma. Ogni volta però, il buon granchio riportava ai suoi amici pesci un grazioso ricordino delle sue escursioni. Ma quel mattino egli non ne voleva proprio sapere di rientrare in acqua. Il cielo era tanto limpido e sereno da attirare l’ammirazione anche dei più indifferenti. Per questo il granchietto continuò la sua lunga passeggiata.
Nello stesso giorno, una giovane volpe insoddisfatta per la scarsità del suo pranzo quotidiano, si aggirava affamata per la spiaggia in cerca di qualcosa da mettere sotto i denti. Camminava molto arrabbiata con se stessa per l’incapacità dimostrata a procurarsi del cibo quando vide, quasi per caso, l’ignaro granchio fermo sulla sabbia a contemplare il paesaggio.
La volpe gli si avvicinò curiosa e con un balzo gli piombò proprio davanti. Il povero granchio si prese uno di quegli spaventi memorabili che rimangono bene impressi nei nostri ricordi per tuffa la vita e, cercando di indietreggiare si riparò con le zampine.
La volpe era decisa e pronta a mangiarselo in un sol boccone pur non sapendo bene di che animale si trattasse. Fortunatamente il granchio, riavutosi dalla paura, riuscì a respingere il suo nemico sfoderandogli le sue terribili tenaglie e pungendogli il muso. Dopo la fuga della volpe sconfitta, il granchio si tuffò in acqua e andò a raccontare la sua brutta avventura agli amici spiegando quanto fosse più sicuro vivere nel mare.
Le persone che affrontano situazione nuove senza averne l’esatta conoscenza finiscono sempre nei guai…volevo aggiungere che è un dipinto fantastico! Grazie Michele !
MariaTeresa Dionisio mi riconduce al mare
Medea Mirzashvili Grazie mille Michele. Si percieve l’anima ad un livello elevato. La tua arte può essere una medicina per l’anima.
Paf Pittrice i graffiti sulle pareti della nostra coscienza! E’ profondo ciò che scrivi e dipingi, e soltanto una grandezza d’animo come il tuo può leggere.

Nunzia Zambardi ‎….hanno il profumo di tempi lontani racchiusi nella nostra coscienza…invisibili presenze che,attraverso il colore,affiorano alla realtà……molto belli….ciao Michele.
Paola Maria Leonardi inincantevole ….grazie di cuore ….un abbraccio ♥
Restivo CalogeroBellissimo quadro e tanti complimenti ed auguri di raggiungimento di sempre maggiori vette. Grazie per l’attenzione.

Pina Franzese grazie Michele è molto significativo!!! con l’augurio ke i nostri percorsi ideali possano un giorno realizzarsi… *-*
Roberto Lo Presti I draghi sono stati sempre lo spauracchio dei bimbi…!Tuttavia son segno di forza e di lotta da vincere in ogni modo.Quanti draghi e dragoni son presenti nella nostra difficile strada pietrosa…!- Nell’immaginario ci troviamo accanto e sicuramente siamo feroci come essi…,così ben riportati in seguenze colorate e in dinamiche branchiali complesse, le bocche immense aperte mostrano grossi canini…-Nel subconscio lottiamo con i pensieri legati ai gangli e terminazioni nervose che per certi versi son lo specchio ed assecondano i segni dell’ opera.
Svetlana Mazur complimenti 🙂 anche se questi graghi non appartengono alle immagini sulle pareti della mia coscienza, complimenti per il lavoro. Mi porta un senso di pesantezza malgrado che i colori scelti dovrebberò alleggerire l’impatto con i dragoncelli a denti scoperti pronti a dare un morso mortale.
Teresa LoguercioORIGINALE E BELLISSIMA L’IDEA… EVOLUZIONE VIVACE ED INTIMA ESPRESSA NEI COLORI…. è SEMPRE UN GRANDE PIACERE ESSERNE RESA PARTECIPE……COMPLIMENTIMICHELE… I TUOI PENNELLI HANNO UN’ANIMA INDEFINITA E RICCA CHE SI ESPRIME IN ARMONIA….. :0))

Ute Margaret Saine Molto poetico il dipinto, mi piace l’idea dei graffiti sulle pareti della coscienza e della citta’. E’ la parete di Platone? ;=} Grazie Michele, un abbraccio.
Silvia Panico Michele sei un grande artista, grazie!!!
Nikita Fujikobeth Gray Haring J’aime tes regards pour l’Art… Certaine-Ment ^_^… ! Michele Sabatino…Merci
” (Ma chambre n’est pas un bordel, je suis un Artiste”… c’est génial ! )

Philippe Weiss merveilleux toutes ces couleurs…
Francisco Dominguez Gracias Michele, por compartir conmigo esta estupenda pintura de vos. Me atrae de sobremanera la interpretacion simbolica que se le atribuye a la manifestacion pictorica. No se pudo haber escogido mejor comparacion analogica, como la de lo…s grafitos sobre las paredes de la conciencia, que representan de alguna manera las huellas de recorridos irreales e invisibles. Me gusta por ello el elemento conceptual muy intelectual usado, para esta expresion pictorica
Ai Da Beautifull! Is it say a special story? I feel there is a fable behind it…
Grethe Poudyal ††††††††††††††††††††††††††††††††(¯`v´¯) H B D
`·.¸.·´
☻/
/▌
//
..
Michele Sabatino
Copyright © 2012
TUTTI I DIRITTI RISERVATI

“Graghi II” (acrilico su tela 50×70)

 

Si tratta di un quadro a me caro per i ricordi che mi trasmette che sono quelli di un periodo di vita vissuta in giro tra alberghi e  mostre e mi lascia un senso di tenerezza rispetto al mio passato e alla mia coscienza. Vorrei  con questo anche lasciare un avviso ai naviganti i quali pensano che la mia vita sia tutta rose e fiori e  per questo si permettono il lusso di prendersi certe licenze che altrimenti se sapessero non si prenderebbero. Il fatto che mi dimostri forte davanti a tutti non significa che io stia attraversando un bel periodo e mi preme sempre lasciare questo messaggio attraverso un quadro perchè a me non piace fare inciuci ed allora spero che la gente capisca che il mio dare verso coloro che hanno la pazienza di guardare un mio quadro è un atto onesto e sincero sia sentimentalmente che intellettualmente e un atto di fede  nei miei confronti ad andare avanti in un momento in cui sono soltanto io a farmi forza e spronarmi a non mollare rispetto alle mie idee e a i miei ideali che hanno fatto si che assieme alle esperienze e alle circostanze della vita che fossi la persona che sono tuttora. Vorrei altresì ricordare a tutti coloro i quali credono che io sia una persona facilmente manovrabile che se vogliono essere miei amici di smetterla di cercare di considerarmi la persona che loro vorrebbero che io fossi ma di accettarmi per quello che sono e di capire che tutto quello che voglio è di guadagnarmi il pane con le mie forze senza per questo che si abbia la paura di perdermi…se davvero ci tengono a me. Se poi mi augurano o non mi augurano il successo è un problema loro,io sono già contento di quello che ho fatto e mi hanno confortato per tre anni i tantissimi attestati di stima e di affetto che mi hanno tributato le persone sul web, nelle mostre, per strada, ovunque,ma davvero tante che non mi sarei mai aspettato prima di iniziare questo lavoro. Poi,non mi ha detto il medico di fare il pittore,se lo faccio è perchè ho un dono naturale che sarebbe peccato sprecare e voglio fare dono a tutti attraverso le storie che racconto di questo messaggio di comunanza di fasi della vita attraverso le quali siamo passati un poco tutti e quindi di capire che non siamo soli su questa faccia della terra. Grazie sempre a tutti di seguirmi e di regalarmi questa gioia del cuore e continuate a seguirmi che ho ancora molto da dare.

——————————————————————————————–

Il s’agit d’un tableau qui m’est cher pour les souvenirs qu’il me transmet et qui sont ceux d’un période de vie vécue entre hôtels et expositions, et qui me laissent une impression de tendresse en regard de ce passé et de ma conscience.
Je souhaiterais avec celui-ci laisser un message à certains, lesquels pensent que ma vie soit rose et fleurie et qui prennent certaines licences, licences que les autres s’ils savaient ne prendraient pas.
Le fait que je me montre fort devant tous ne veut pas dire que je suis en train de passer par une période faste mais il me tarde de laisser ce message  à travers un tableau parce qu’il ne me plait pas de duper et donc j’espère que les gens comprennent que ce que je donne à ceux qui ont la patience de regarder un de mes tableaux est un acte honnête et sincère que ce soit sentimentalement qu’intellectuellement et c’est un acte de foi envers moi
pour aller de l’avant dans un moment où je suis juste moi à me faire courage, à m’éperonner, à ne pas baisser les bras eu égard à mes idées, à mes idéaux qui ont fait que je suis ce que je suis.
Je voudrais rappeler à tous ceux qui pensent que je suis facilement manipulable que s’ils restent mes amis d’arrêter de chercher de me considérer comme la personne qu’ils souhaitent que je sois  mais de m’accepter pour ce que je suis et de comprendre que tout ce que je demande est de gagner mon pain quotidien avec mes forces sans pour cela qu’ils aient
peur de me perdre… si vraiment ils tiennent à moi.
Si après ils me souhaitent ou qu’ils ne me souhaitent pas du succès c’est un leur problème, moi je suis déjà content de ce que j’ai fait et qui m’ont réconforté les nombreux témoignages d’estime qui depuis trois ans je reçois que ce soit à travers le web, les expositions, sur la route, partout, vraiment beaucoup, au-delà de ce que j’aurais pu espérer en commençant ce travail.
Et puis, ce n’est pas le médecin qui m’a dit de faire de la peinture. Si je le fais c’est parce que j’ai un don naturel qu’il serait dommage ne pas l’utiliser et je veux en faire profiter tout le monde et faire comprendre que nous ne sommes pas seul sur cette terre.
Merci à tous de me suivre et de m’offrir cette joie du coeur et continuez à me suivre parce que j’ai encore beaucoup à donner.

———————————————————————————————-

Se trata de un cuadro a mí querido por los recuerdos que me transmite que son por ahí aquellos de un período de vida experimentada entre hoteles y exhibiciones y me deja un sentido de ternura con respecto de mi pasado y a mi conciencia. También querría con este dejar un aviso a los marineros los que piensan que mi vida sea todo rosas y flores y por este se permiten el lujo de cogerse ciertas licencias que de otro modo si supieran no se cogerían. El hecho que me demuestras fuerte delante de todo no significa que yo esté atravesando un bonito período y siempre me comprime dejar este mensaje por un cuadro porque a mí no gusta hacer “inciuci” y entonces espero que la gente entienda que el mío dar verso los que tienen la paciencia de mirar un cuadro mío es un acto honesto y sincero sea sentimentalmente que intelectualmente y un acto de fe en los míos confronta a ir adelante en un momento en que soy solamente yo a hacerme fuerza y espolearme a no dejar con respecto de mis ideas y a mis ideales que han hecho él que junto a las experiencias y a las circunstancias de la vida que fosos la persona que soy todavía. Querría además recordar a todos los los que creen que yo sea fácilmente una persona manovrabile que si quieren ser mis amigos de pararla de buscar de considerarme a la persona que ustedes querrían que yo fuera pero de aceptarme por lo que soy y de entender que todo lo que quiero es de ganarme el pan con mis fuerzas sin por éste que se tenga el miedo de perderme…si de veras nos tienen a mí. Si luego me desean o no me desean el éxito es un problema loro,io ya estoy contento con lo que he hecho y me han confortado por tres años los muchos atestados de consideración y cariño que me la han tributado personas sobre el web, en las exhibiciones, por calle, ovunque,ma de veras tanto que no me habría esperado nunca antes de iniciar este trabajo. Poi,non me ha dicho de hacer el pittore,se el médico lo hago es porque tengo un regalo natural que habría pecado desperdiciar y quiero hacer regalo a todo por las historias que cuento de este mensaje de comunidad de fases de la vida por el que somos pasados un poco todo y por lo tanto de entender que no estamos solos sobre esta cara de la tierra. Gracias siempre a todo de seguirme y de regalarme esta alegría del corazón y seguís siguiéndome que todavía tengo que mucho dar.

******************

Commenti degli internauti su quest’opera raccolti da Fb:

Claudine Cunibert Magnifique…Très beau texte… plein de vérité…Félicitations et merci pour cette identification…amitiés…

Angela ArgentinoMichele !!! sii felice e LIBERO !!!

Antonio FontanaGrazie per il regalo che ci fai…ti auguro serenità!
Adriana Scanferla La serenità va conquistata giorno per giorno.Bellissimo quadro, è vero ogni volta è un dono. Un abbraccio!
Roberto Lo Presti In un grido strisciante e modulatissimo al di là della coda, il pensier rugge , anima ,difende e si difende contro le anomalìe ventricolari del mondo iniquo e assai balordo. Sempre caro,t/Roberto
Antonio de CurtisMichele Io, come già ti ho detto, non ne so tanto, anzzi non ne so niente di pittura … perciò il tuo quadro, non lo capisco.
Io ci ho visto una bocca aperta a ghermirmi come quella che ti racconto più sotto.
Ti sarei grato se me lo volevi illustrare.
Quanto agli “altri” … te che te ne frega … se ti posso dare un consiglio da papà vecchio … “non ti curar di lor ma guarda e passa” e va dritto per la tua strada che arriverai dove vuoi.
Ti aggiungo il pezzo che mi ha ricordato il tuo quadro.
” ….
Hai mai sentito, tu, le mani gelide della paura accarezzarti e abbracciarti e stringerti, stringerti forte?
Ricordo, eccome lo ricordo! Matteo o zuoppo dare l’ultimo giro di chiave alla porta del circolo;
“Bonanotte”; “Bonanotte”;
lo scarno gruppo degli ultimi avventori presero ciascuno la sua strada.
Nessuno la mia.
“Vavattenne ’a casa, ‘uagliò!”, il consiglio e l’ammonimento.
A me, disperato, suonò una sfida.
M’avviai intrepido per il breve tratto di strada ancora illuminato.
Più avanti il lungo tunnel buio.
I rami degli alberi degli orti che la fiancheggiavano coprivano d’una volta verdeggiante la strada che s’inerpicava verso casa. Accogliente e refrigerante nella calura estiva; quante volte ne avevo goduto! l’avevo cercata, benedetta! Ma adesso….
Per dimostrarmi la mia determinazione affrettai il passo e v’entrai deciso.
Tentai timidamente di fischiettare a farmi compagnia, ma il fischio non veniva fuori.
Il coraggio cedette d’improvviso; la corsa a perdifiato e il cuore che martellava il ritmo delle gambe: più in fretta, più in fretta, più in fretta.
Risento ancora dietro le spalle il fruscio di tutte le streghe, di tutti gli orchi, di tutte le “anime r ’o priatorio”, di tutti “’e riavule r ’o ’nfierne“ che mi correvano appresso.
Risento il silenzio della mia voce che mi urlava dentro tutta la mia paura.
E quella strada che non finiva mai!
La luce fioca del lampione amico che rischiarava l’ingresso del portone sembrò la vampa improvvisa di fuoco che rianimava uomini e cose intorno al focolare nelle sere fredde d’inverno.
L’abbracciai piangendo lacrime silenziose e liberatorie “‘o piesche”: il masso amico, sedia, sgabello, tavolino per tante faccende;
e aspettai che anche il cuore rallentasse un poco; poi, piano piano, senza far rumore, m’avviai per le scale verso la camera da letto; socchiusi la porta, entrai.
“Affrè?” suonò la voce sonnolenta e interrogativa di mia nonna nel dormiveglia dell’attesa del figlio.
Risposi con un grugnito anonimo, irriconoscibile; irriconosciuto.
Tornò il russare profondo e ristoratore dei tanti che dormivano.
I’ m’ ‘o rricorde!
Nun’ m’ ‘o ppozze scurdà.
Ars E CriticaMi ricorda una storia di draghi :-)) però hai senso del colore e spazialità..
Beniamino Feula Buongiorno e grazie Michele, ogni quadro ha un suo fascino e i colori sono eccezionali …..
Catello Solimene MAMMA MIA LE TUE PAROLE MI HANNO EMOZIONATO!!! caro amico mio segui sempre la tua strada perche se e quella che tu vuoi E SEMPRE QUELLA GIUSTA SEI UN GRANDE TI STIMO TANTO
Claudia Mantelli ‎..Fai molto bene,Caro Michele Sabatino!Grazie di aver condiviso il Tuo splendilo ArtWork!Mi piace molto
Emme Gi è bellissimo….quell’azzurro poi….
Fabio Amato si perde/lo sguardo/negli spazi infiniti./ Chiuso dal filo spinato/delle convenzioni/viviamo ghetti interiori/cercando../nel profondo del mare/il nostro grido di libertà

Gabriele Prignano E’una mano geniale che traccia una storia a colore che mi appare abbastanza complessa, densa di eventi non facili, non lieti. Complimenti!

 Nunzia Zambardi ‎”..io sono già contento di quello che ho fatto”….Michele,mi piace questa frase..
Gilda Massari grazie di ♥ Michele per questa tua testimonianza di alto spessore umano e artistico…un grande momento..

Klem D’Avinoil tratto nero e la scelta del viola sono intensi e dimostrano la qualità introspettiva interiore, caro michele. sei una persona speciale!

Katia Mangano Wellington Non mi avventuro ad analizzare il tutto e cercare simboli e associazioni. Mi piace e basta. I colori mi placano e i disegni abbastanza ingenui e fiabeschi, direi, stuzzicano la mia immaginazione. L’introduzione e’ sincera e rivela una personalita’ forte e risoluta. Grazie

Luca CeccarelliBlu…La pasta in cui sono immersi tutti gli esseri ha il colore che amo….GRAZIE! E complimenti.

Lucia Di Marco molto bello…adoro il blu: il colre del mare e del cielo; il colore dell’immortalità!!!|Per i cinesi il colre dell’immortalità e della spiritualità!!!
Giuseppina Titti Grittani Thalassinou SPONTANEA FRESCHEZZA, LIMPIDEZZA DI UN ANIMO PURO
Marina Arianna‎…Nn ti curar di loro ma guarda e passa….Sei un ragazzo MAGNIFICO, intelligente ma,quel ke mi piace di più,molto SENSIBILE!!!!!continua x la tua strada e,spero di tutto cuore,ke sia costellata da innumerevoli SUCCESSI!!!!ciaoooooo baciiiii
 Mario Marchetto MICHELE CARISSIMO GRAZIE DI CUORE … INFINITI SEMI DI LUCE ♥ ♥ ♥
 Michele Borriello ‎..devo dire la verità, questo quadro, rispetto ad altri che ho avuto modo di visionare, risulta ai miei occhi particolarmente “grafico” nelle linee che nei colori, oltreché nella composizione. Lo preferisco.

Anna PerroneForza Michele, non mollare mai e vai avanti per la tua strada!

Raffaella TesoroBello Michele linee, colori, vivacità e movimento il tuo è un percorso che tu penso hai già segnato dentro…..devi solo avere la pazienza di partorirlo….. è sempre emozionante vedere le tue opere, grazie
Medea Mirzashvili Ogni testo e dipingendo di Lei mi stupisce Michele.La Sua arte parla sua personalita.
Nov Architectura Tieni duro e continua così, l’arte è un motore molto grande.
Paf Pittrice E’ vero … non siamo soli, è bello ciò che esprimi.. e la tua storia è quella di tutti…possono cambiare solo gli eventi ! Lo sguardo del drago è addolcito da strade luminose che giungono a se. Noto un po di rosso che svolazza in lontananza.. mi piace..Buona vita Michele

Restivo CalogeroBello il quadro ed interessante e il messaggio che l’accompagna.

 Pina Franzese grazie Michele per il tuo dono…. ti ringrazio soprattutto per l’apertura che hai verso i tuoi amici….. sei una pesona in gamba, un vero artista. Ti faccio i miei complimenti per le tue creazioni con le quali trasmetti e condividi i tuoi sentimenti con noi, devi scusare chi a volte non riesce a entrare in sintonia. Grazie…. buon lavoro

Roberta StelviMichele Sabatinoio non amo i colori freddi ma questo tuo lavoro è stupendo, mi fa amare questi colori. Grazie di ♥ un bacio.

Salvina AlbaIo invece amo l’azzurro in tutte le sue sfumature e questo quadro è incantevole!!! Bravo Michele, questo si chiama parlar chiaro!… mi sei piaciuto.
Rosanna Biscardi Mi sembra riuscito meglio di altri visti,più nitido ed equilibrato nella composizione! Comunque sei fatto per l’astrattismo.:-)

Valentino Marra ArtGrande…:)

Ute Margaret SaineCaro Michele, grazie del dipinto (vedo un drago, sono pazza?) e grazie anche delle tue parole sincere. Non e’ facile stare davanti ad un vuoto, sia di carta o di tela o sia uno schermo, condividiamo tutti la condizione di sentirci ogni tanto trascurati o sprecati. Ma non e’ possibile creare senza solitudine. Un abbraccio!
Teresa Loguercio ‎:0)) (sorrido)….. e con tanto affetto sincero ti auguro tutto quello che desideri di cui scrivi…. ( lo meriti davvero) e ti auguro di intraprendere strade dell’anima sempre nuove e fortemente sentite ed oneste così come è la persona i…n te che conosco…come dubitare di quanto scrivi?? ….la dolcezza d’animo non andrebbe mai confusa con la fragilità…(è un’altra cosa)….la dolcezza d’animo è quello che fa la differenza fra un vero signore e un ciarlatano… e non significa certo essere dei manichini. Ci sono modi e modi di affrontare la vita…. e a volte un silenzio o una smorfia del viso leggermente accennata può nascondere una forza d’animo e una determinazione di gran lunga più grande di un urlo….. continua così Michele che sei grandioso!!! :0)) A proposito…. il quadro è meraviglioso… come del resto ogni cosa che crea un’anima puramente costruttiva… :0))
Novacolor Italia Che bello poter vedere in una opera del Genere tutto quello che vogliamo.. Forse anche ciò che non c’è ! Buona vita anche a voi
Valeska Ocampo Gracias Michele por compartir tu explicación y mensaje, abrazos
T-Steel Acciaio Inox Complimenti per la schiettezza e la voglia di aprirti a noi amici di Fb. Dalla sinergia di linee morbide (curve) e dure (rette) si denota la tua complessità….cio chè non ci distrugge ci fortifica…continua così!!!
Loretta Fois Grazie Michele…bello il dipinto e il tuo pensiero di libertà..essere te stesso

Rossella Fioravanti

MICHELE,ma mica devi giustificarti….Sei sulla strada giusta, secondo me: il ns compito è prima di tutto vivere secondo la nostra natura e non secondo ciò che gli altri si aspettano da noi. Tu continua così e fai “spallucce” a chi ti vorrebbe manovrare. Sono persone tristi perchè non hanno tirato fuori la loro creatività, quella che OSHO chiama “la scintilla divina” ed Einstein “il dono sacro”.Tu dipingi, c’è chi canta,balla,scrive, cucina con grande trasporto e amore. Così si riesce a “creare”,qualità prettamente divina, in qualsiasi campo, con un tocco del tutto originale.E , quando facciamo una cosa con amore, ci da forza,quella che ti riconoscono….Era un periodo sereno quando hai dipinto il quadro: io ci vedo il tuo cielo interiore dove tutte quelle linee sfrecciano e si incontrano in libertà,sia pure con i rischi ed i pericoli della vita, rappresentati da quella creatura che mostra i denti e che ti sfida, come uno di quei draghi delle tue favole da bambino…..Bravo!!
Monique Lestingi Bellissimo lavoro ! I colori poi trasmettono un senso di tranquillità …. Grazie amico mio
Michele Sabatino
Copyright © 2011
TUTTI I DIRITTI RISERVATI