“La società liquida” (acrilico su tela 50×70)

Collezione privata

Sapevo che questo quadro avrebbe dato luogo alle più svariate immedesimazioni e per questo ho deciso di non pubblicare subito il titolo che in realtà è questo: “La società liquida”.

Non è stato facile per me produrre questo lavoro viste le numerose implicazioni personali che questa pittura avrebbe portato con sé;la mia vicenda vissuta  è inevitabilmente descritta e mi ha condotto verso un successivo attacco nei confronti di un momento che  può essere localizzato come una situazione generale della vita non solo italiana,cioè quella dello sfaldamento interiore della famiglia.

Tutto questo nasce da una vicenda personale,ripeto,che non vuole dire che tutto avviene così,ma lanciare un campanello di allarme verso quella liquefazione di valori,di ruoli,non mi è sembrato tanto malvagio in un momento come questo.

Le persone che si rivolgono verso le proprie direzioni,i falsi miti,il ruolo falsato dell’amore confuso con amor proprio sono gli elementi principali che portano ad un generale difficoltà  di qualche cosa che dovrebbe essere ancora uno dei capisaldi della vita civile,cioè la famiglia.

Ringrazio  di cuore tutti coloro che ci vedono dei percorsi positivi in questo quadro,il mio intento vorrebbe essere sempre quello anche quando sono profondamente ferito dalla vita,ma non per questo meno vivo e meno forte.

=========================================================================================

Knew that this picture would have given place to the most varied identifications and for this I have decided immediately not to publish the title that is this in reality: “The liquid society.”

You/he/she has not been easy for me to produce this job sights the numerous personal implications that this painting would have brought with sé;la my lived story you/he/she is inevitably described and you/he/she has conducted me toward a following attack towards a moment that cannot only be located as a general situation of the Italian life, that is that of the internal sfaldamento of the family.

Everything this is born from a personal story, I repeat, that doesn’t want to say that everything happens so, but to launch a bell of alarm toward that liquefaction of values, of roles, you/he/she is not seemed so much me wicked in a moment as this.

The people that turn him toward his/her own directions, the mild forgeries, the role distorted of the confused love with proper love they are the principal elements that bring to a general difficulty of anything that should be still one of the capisaldis of the civil life, that is the family.

I thank for heart all those people that you/they see us some positive runs in this picture, my intent he/she would want to be also always that when I am deeply wounded from the life, but not for this less alive and strongly.

========================================================================================

Supo que este cuadro habría dado lugar a las más variadas identificaciones y por éste he decidido no publicar enseguida el título que en realidad es éste:  “La sociedad líquida.”

No ha sido fácil para mí producir este trabajo visto las numerosas implicaciones personales que esta pintura habría llevado con sé;la mi hecho experimentado es descrita inevitablemente y me ha conducido hacia un siguiente ataque respecto a un momento que puede ser localizado una situación general de la vida como no solo italiana,cioè aquel de la exfoliación interior de la familia.

Todo esto nace de un hecho personale,ripeto,che no quiere decir que todo ocurre così,ma lanzar un timbre de alarma hacia aquella licuefacción de valori,di ruoli,non me ha parecido como tan malvado en un momento éste.

Las personas que se dirigen hacia los mismos direzioni,i falseas miti,il papel falseado amor confuso con amor propio son los elementos principales que llevan a una general dificultad de algo que debería ser todavía uno de los capisaldi de la vida civile,cioè la familia.

Agradezco de corazón todos los que nos ven de los recorridos positivos en este quadro,il mi intento querría siempre ser también aquel cuando estoy intensamente herido no del vita,ma por este vivo y menos fuerte.

=========================================================================================

Savait que ce tableau aurait donné endroit aux identifications les plus variées et pour celui-ci j’ai décidé de tout de suite ne pas publier le titre qui est celui-ci en réalité:  “La société liquide.”

Il n’a pas été facile pour moi produire ce travail vu les nombreuses implications personnelles qui aurait porté avec du sé;la mon événement vécu elle est décrite inévitablement et il m’a mené vers une attaque suivante vis-à-vis d’un moment qu’il peut être localisé non seulement comme une situation générale de la vie italiana,cioè celle de l’effritement intérieur de la famille.

Tout ceci naît d’un événement personale,ripeto,che il ne veut pas dire que tout arrive così,ma lancer une sonnette d’alarme vers cette liquéfaction de valori,di ruoli,non j’été est semblé beaucoup de méchant dans un moment comme celui-ci.

Les gens qui s’adressent vers les propres direzioni,i tu fausses miti,il rôle faussé de l’amour confus avec propre amour ce sont les éléments principaux qui portent à une difficulté générale de quelque chose qui devrait être encore un des points fondamentaux de la vie civile,cioè la famille.

Je remercie de coeur toutes ceux qui nous voient des parcours positifs dans ce quadro,il mon but il voudrait être aussi toujours ce quand je suis pas profondément blessé du vita,ma pour le moins vif et moins fort.

========================================================================================

Commenti degli internauti su questo quadro raccolti da Fb:

 

Nino Longobardi io la intitolerei “solitudine” xché nonstante i molti soggetti nessuno guarda l’altro: sono tutti di spalle.

 

Ornella Pennacchioni ANAFFETTIVO VERTICALE…

 

Marina Rosanero la presenza di un arboscello che resiste,nonostante sembri fragile …le foglie simbolicamente rappresentate da volti …quei cuoricini pennellati di qua e di là, ma ben legati all’albero…Il tuo bel dipinto mi fa pensare all’amicizia, quella vera e sincera che dura nel tempo che non viene scalfita nè dagli interessi( simbolo a sinistra)nè dalle cattiverie(serpentelli a destra)!Grazie infinite Michele

 

Barbara Mazzetti ‎….l’albero di Babele…..queste persone, tutte diverse che guardano altrove….molto significativo… grazie Michele..

 

Beatriz Iglesias Se trata de una obra con mucha fuerza, a caballo entre el surrealismo y el primitivismo .Enhorabuena

 

Michelangelo Marson L’Albero dell’Esistenza con le sue contraddizioni o scelte possibili
tra il Bene ed il Male . L’espresione dominante è il dubbio e le perplessità .
Incertezza circa le conseguenze rispetto alle azioni scelte ! Grazie !

 

Medea Mirzashvili Molto emotivo. Mi fa per pensare al significato della vita. Grazie Michele.

Marina Rosanero I tuoi dipinti hanno una coloritura emozionale grande ci trasmettono il tuo essere che prova a galleggiare in questa società liquida …ma tu non galleggi ,tu stai a fior d’acqua …la tua anima grande sorvola …!Grazie Michele!(…mi stupisci sempre di più)

Simonetta Carioli lasciar trapelare queste emozioni sono la tua forzaa

Silvana Passanante magnifica opera come sempre!grazie ♥

Marina Rosanero una luce di speranza sembra avvolgere un paesaggio desolato !Mi piace la dimensione di questi versi ..sembra che parlino la mia stessa lingua!Grazie Michele!

Sandra Laura Santoro Io spero che questo attuale tipo di società più che liquida, sia da mettere in liquidazione, con successiva vendita senza futura memoria.
Grazie, Michele, belli i tuoi quadri e bella la poesia di PPP che adoro.

Nunzia Zambardi ‎…..ho sempre pensato che la poesia e la pittura viaggiano sullo stesso binario…..il tuo quadro è anche poesia…..poesia sofferta per l’attuale drammatica situazione che stiamo vivendo”….la loro pietà è nell’essere spietati,la loro forza nella leggerezza,la loro speranza nel non avere speranza”……..non dimentichiamo che la SPERANZA è la nostra ancora di salvezza!!!!!!…..CIAO MICHELE……

Patrizia Falconetti mai come ora questa poesia è significativa….e le immagini si adattano bene….grazie Michele, poesia e pittura, le cose che amo di + :))

Carmela Francia Quello che siamo,il nostro vissuto,si riflette inevitabilmente in quello che diciamo che facciamo,nell’opera di un artista tutto questo è ancora più visibile e ancora più apprezzabile quando riesce ad arrivare al cuore di chi lo guarda…grazie

Michele Sabatino
Copyright © 2010
TUTTI I DIRITTI RISERVATI

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...